Liceo Scientifico Statale Arturo Tosi > Archivio contenuti > In evidenza > Alla IX edizione del premio letterario “Mille e…Una Storia” i ragazzi del liceo scientifico Tosi sul podio del concorso; anche quest’anno il Premio speciale va a una nostra studentessa.
Ultima modifica: 1 dicembre 2018

Alla IX edizione del premio letterario “Mille e…Una Storia” i ragazzi del liceo scientifico Tosi sul podio del concorso; anche quest’anno il Premio speciale va a una nostra studentessa.

Lo scorso 23 novembre, al Teatro Sociale, è stata una bella serata per il nostro liceo.

La premiazione ha visto due nostri studenti protagonisti.

Ecco i nostri piccoli … grandi scrittori.

Mathias Caccia, terzo classificato e Vanessa Piccaluga che ha ricevuto il Premio Speciale.

Bravissimi ragazzi!!!!

Un grazie per l’appassionato e qualificato lavoro ai loro professori di lettere Luisa Farioli e Simon Carù.

Un particolare ringraziamento alla prof.ssa L. Farioli che ha sapientemente promosso e organizzato la partecipazione del nostro Liceo al Concorso Letterario “Mille e …Una Storia”.

Lo scorso 23 novembre, al Teatro Sociale, è stata una bella serata per il nostro liceo.

La premiazione ha visto due nostri studenti protagonisti.

Ecco i nostri piccoli … grandi scrittori.

Mathias Caccia, terzo classificato con il racconto intitolato La chiave che fece rivivere papà,  con la motivazione <<La “chiave” contribuisce a ricostruire un ponte generazionale fra il protagonista e il padre scomparso>>.

Vanessa Piccaluga ha ricevuto il Premio Speciale in memoria dei coniugi Cortiana con il racconto dal titolo “La mia chiave per vivere”, con la motivazione: “La chiave di vita di Elide e Giovanni Cortiana, è quella di guardare al domani con fiducia, e mai paura! I giovani hanno bisogno di un nuovo linguaggio, e di cambiamenti. Noi abbiamo grande necessità nel mondo del lavoro di forze nuove, capaci di ridare slancio a nuovi progetti, idee, coltivando le cose belle su cui i nostri genitori hanno costruito il nostro futuro. E’ nella Costituzione italiana che dovremmo ogni giorno specchiarci per capire se ne siamo davvero testimoni, se siamo all’altezza di quei valori di cittadinanza per conquistare i quali, chi ci ha preceduto ha messo a disposizione la propria vita, per farci capire che ogni conquista ha un prezzo e che va protetta, consolidata e potenziata con coraggio e determinazione!
In questo racconto si evince la voglia di provare, di essere felice, di mettersi in gioco e merita a nostro giudizio di essere premiato
.

 

 

Bravissimi ragazzi!!!!

Un grazie per l’appassionato e qualificato lavoro ai loro professori di lettere Luisa Farioli e Simon Carù.

Un particolare ringraziamento alla prof.ssa L. Farioli che ha sapientemente promosso e organizzato la partecipazione del nostro Liceo al Concorso Letterario “Mille e …Una Storia”.


Torna su