Ultima modifica: 5 marzo 2018

Il liceo Tosi al Premio Sapio a Milano

Lo scorso 27 febbraio 2018 una delegazione del nostro liceo, composta dalla classe 3F e dalla redazione del Giornalino,  ha partecipato alla giornata di studio Premio Sapio per la ricerca e l’Innovazione, intitolata I driver dell’eco innovazione: green economy, economia circolare e politiche energetiche.

Il liceo Tosi, recita la mail d’invito inviata dalla Direzione del Premio Sapio alla Dirigente, “è stato scelto tra tanti come destinatario di questa opportunità, perché conosciamo l’encomiabile lavoro da voi svolto sul fronte della conoscenza e della divulgazione scientifica; in particolare abbiamo avuto modo di consultare La Voce degli Studenti, un bellissimo giornale on line, dimostrazione concreta dello spessore straordinario didattico ed educativo del Liceo Arturo Tosi”.

I temi  trattati, sostenibilità ambientale, mobilità intelligente, efficienza energetica, sviluppo e valorizzazione del territorio riguardano e interessano in maniera diretta i giovani, chiamati a costruire il loro immediato futuro a partire dal presente. Quattro giovanissimi relatori del nostro liceo sono, infatti, intervenuti per esporre la loro idea di eco-innovazione, a partire dalla descrizione di quanto si possa imparare a scuola in termini di buone pratiche già attive in istituto con diversi progetti, tra i quali l’ultimo in ordine di tempo riguarda il risparmio energetico. In venti minuti di parole, esempi e slides i giovanissimi relatori hanno chiuso il convegno all’insegna del Progetto Green School, tra gli applausi del pubblico in sala.

Il liceo Tosi al Premio Sapio a Milano

Trentanove studenti del Liceo Scientifico A. Tosi hanno partecipato lo scorso 27 febbraio 2018 alla giornata di studio Premio Sapio per la ricerca e l’Innovazione, intitolata I driver dell’eco innovazione: green economy, economia circolare e politiche energetiche. Nell’Auditorium Unicredit Pavilonn, situato in Piazza Gae Aulenti a Milano, i ragazzi hanno avuto il privilegio di conoscere in anteprima le linee di sviluppo che l’Italia seguirà in un futuro prossimo venturo nel settore dell’energia eco-sostenibile, partecipando all’evento come uditori interessati e relatori, invitati ad esporre il loro pensiero sul tema Imparare l’eco-innovazione

Il liceo Tosi, recita la mail d’invito inviata dal Premio Sapio alla Dirigente, “è stato scelto tra tanti come destinatario di questa opportunità, perché conosciamo l’encomiabile lavoro da voi svolto sul fronte della conoscenza e della divulgazione scientifica; in particolare abbiamo avuto modo di consultare La Voce degli Studenti, un bellissimo giornale on line, dimostrazione concreta dello spessore straordinario didattico ed educativo del Liceo Arturo Tosi”. Era infatti presente la redazione del giornalino d’Istituto, accompagnata dal docente di lettere Prof. Simon Carù, da circa un anno attiva nella nuova veste digitale, economica ed ecosostenibile, finestra attraverso la quale la vita scolastica esce nel mondo e il mondo entra nella scuola; e insieme a loro la classe 3F, impegnata dall’inizio dell’anno scolastico in un progetto di alternanza nel settore della comunicazione, con la redazione di un blog multidisciplinare, che tra gli altri  redige articoli dedicati al tema della green economy, intitolata Green school.

Gli studenti accompagnati dalla Dirigente, dott.ssa Patrizia Iotti e dai docenti Riva Roberta, Andrea Viganò e Rosanna Pozzi, hanno seguito con interesse e viva attenzione gli interventi che si sono susseguiti a ritmo incalzante ed hanno visto la presenza di relatori d’eccezione, dal Presidente del Gruppo Sapio, nonché promotore del premio, Alberto Dossi, a Marco Granellini, Assessore a Mobilità e Ambiente per il Comune di Milano, all’on. Flavio Zanonato, Parlamentare europeo, membro della Commissione Europea per l’industria, la ricerca e l’energia, a tanti altri esperti del settore.

I giovani liceali hanno apprezzato in modo particolare gli interventi dei più giovani tra i relatori, poiché hanno potuto conoscere applicazioni concrete di conoscenze scientifiche teoriche; tra questi Andrea Malizia, già vincitore del Premio Sapio, ricercatore presso l’Università di Tor Vergata di Roma, nel Dipartimento di Biomedicine e Prevenzione, Carlalberto Guglieminotti, del gruppo CEO, dedito allo studio di sistemi di accumulo, necessari a stabilizzare la fornitura di energia da fonti rinnovabili, per renderle competitive rispetto a quelle tradizionali,  infine Michele Gubert,  Business Development Manager Italy della SOLID power SpA, che ha illustrato nuove strategie e soluzioni per la produzione di energia elettrica derivante dalla fusione delle ceramiche di scarto.

 

I temi  trattati, sostenibilità ambientale, mobilità intelligente, efficienza energetica, sviluppo e valorizzazione del territorio riguardano e interessano in maniera diretta i giovani, chiamati a costruire il loro immediato futuro a partire dal presente. Quattro giovanissimi relatori del nostro liceo sono, infatti, intervenuti per esporre la loro idea di eco-innovazione, a partire dalla descrizione di quanto si possa imparare a scuola in termini di buone pratiche già attive in istituto con diversi progetti, tra i quali l’ultimo in ordine di tempo riguarda il risparmio energetico.In venti minuti di parole, esempi e slides i giovanissimi relatori hanno chiuso il convegno all’insegna del Progetto Green School, tra gli applausi del pubblico in sala

studenti del liceo Tosi protagonisti al Premio Sapio

 

La rivoluzione eco-energetica passa dal Premio Sapio


Torna su